Periodo preoperatorio

Il forum della community Forum cushing Periodo preoperatorio

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Vito 8 mesi, 4 settimane fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #521

    Vito
    Partecipante

    Buongiorno a tutti.Sono nuovo nel forum e come tutti che combatte con questa malattia,sto passando un incubo.A me ci sono voluti 6 anni per arrivare alla diagnosi.Ho fatto una infinità di visite e esami.Sono stato ricoverato diverse volte per diverse probleme(ipertensione,calcoli renali recidivante e.t.c.)Sono stato ricoverato pure a Piancavallo nello centro specializzato per obesi.Facendo tutte queste visite e ricoveri non riuscivano a darmi una risposta.Ho avuto una marea di diagnosi,a volte mi davano quasi del matto.Ma io sentivo che qualcosa che non andava,e insistevo.Solo grazie alla una dottoressa endocrinologa(giovane)che ha preso in mano la mia storia, che non ha fatto altro che il suo lavoro bene e con grande professionalità siamo arrivati alla diagnosi.Poi sono stato indirizzato a San Raffaele da prof.Losa,che si mostrato da subito disponibile e gentile sempre con grande professionalità e umanità. Quando pareva tutto Ok sono saltati fuori altre problematiche e incertezze.Sono piombato in un incubo e depressione allucinante.Sempre con aiuto e spiegazioni di prof.Losa mi sono tranquilizato un po.Intervento era programmato per fine febbraio,ma e stato rimandato.2 settimane fa sono stato operato d’urgenza per una colica renale violenta(una delle complicanze di cushing).Perciò,prima devo finire con la questione renale e dopo riprendere tutto.Nel forum ho letto diverse storie e esperienze .Veramente questa malattia sconvolge radicalmente la vita e provoca tanta sofferenza e paura.Ma ognuno di noi ha la sua storia, la sua vittoria e sconfitte.Grazie per la vostra attenzione,ho veramente bisogno.Grazie

    #523

    sorriso
    Partecipante

    Ciao e benvenuto.
    Mi dispiace molto per la situazione che stai vivendo e ti capisco benissimo (anch’io ho avuto i calcoli renali) e, so quanto siano dure le coliche.
    Noi, malati di Cushing, abbiamo delle storie praticamente uguali e, purtroppo il cammino per arrivare ad una diagnosi è quasi sempre lungo e doloroso.
    E’ vero, il Cushing ci sconvolge la vita e finchè non si arriva ad una soluzione (che poi non sono molte) dobbiamo riuscire ad adattarci alla nuova persona che diventiamo. Ovviamente è difficile riuscire ad accettare tutti i cambiamenti, non solo fisici, che il nostro corpo subisce, ma soprattutto quelli della nostra mente che è quella più influenzabile e, la depressione ci risucchia in un vortice infinito, dove non vediamo mai la fine.
    Ho imparato anch’io, a mie spese, cosa vuol dire crollare più e più volte, e ogni volta sembra sempre più difficile rialzarsi, ma alla fine ce la dobbiamo fare, non possiamo far vincere questo “alien” (è così che l’ho definito per anni). Non devi farti sopraffare, devi cercare di continuare a fare quello che facevi prima, magari ci metterai più tempo a fare le cose, ma non farti prendere dall’ansia e dalla paura, alla fine vedrai che ce la farai ad uscire dal tunnel. Non sarà un percorso facile e breve, ma tu devi essere forte e, ricordati, che hai un’arma potente…la voglia di tornare a vivere una vita normale e vedrai che riuscirai a sconfiggere l’alien! Sei forte e…non mollare mai!!! Ciao

    #524

    Vito
    Partecipante

    Veramente grazie,le tue parole mi danno conforto e anche un sollievo morale.Ho veramente bisogno.Grazie

    #525

    Vito
    Partecipante

    Buonasera,girando nel sito ho letto e conosciuto diverse storie e esperienze di diverse persone.Ognuna con la sua storia e suoi problemi.Come dicevo ho visto tanta sofferenza,paura ma anche tanta speranza.Certo,la riservatezza di ogni persona bisogna rispettare.Io parlo esclusivamente del mio caso.Trovandomi al inizio del percorso e non sapendo a cosa mi devo aspettare,mi trovo un po spaesato,anzi impaurito e che mi fa paura di piu, e il incognito che ce dopo.Certo ognuno l’ha vissuto a modo suo e magari non vuole condividere questa esperienza.Il forum lo trovo utile,anzi positivo per tutte le persone che combattono con questa bestia,e come un punto di riferimento per poter sfogarsi.Sempre parlo del mio caso.C’è tanta ,ma tanta solitudine in giro.Condividere con qualcuno anche estraneo le sue angosce,può dare molto di piu che una pacca sulle spalle da un conoscente.Trovo molto utile questo forum,anche perché bisogna condividere e combattere insieme.Quello che mi aspetta e come andranno le cose,sono ancora preoperatorio,mi fa paura e mi mette l’ansia.Diciamo che sono al inizio di un lungo e faticoso percorso ,e ogni esperienza raccontata, per me diventa come una guida.Da parte mia un abbraccio a tutti che hanno sconfitto questa bestia e tutti quelli come me che fanno ancora i conti con questa bestia.Unione fa la forza.Grazie.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.